Giallo plasma – da quest’anno va di moda il giallo


#GialloPlasma. “Da quest’anno va di moda il giallo. Distinguiti, dona il plasma” 

Parte la prima campagna nazionale sulla donazione di plasma. Attraverso un linguaggio visivo legato al mondo della moda, dell’eleganza, del design, dell’arte e della cucina, la campagna punta a presentare la donazione come un gesto di tendenza.

Filo conduttore è il giallo, colore del plasma ed elemento cromatico che “fa la differenza”, rendendo uniche e speciali tutte le situazioni in cui compare. 

Il sondaggio diretto da AVIS e Ipsos su un campione di 800 persone di origine, formazione e opinione politica diversa, ha fatto emergere delle considerazioni importanti sul rapporto tra gli italiani e il plasma. 

Oltre i 2/3 degli italiani (69%) associano in prima battuta la parola plasma al mondo del sangue, rispetto ad altri mondi (televisione, energia,etc.). 

Rispetto alla donazione di plasma, quasi 4 italiani su 5 (il 79%) non sono ben consapevoli delle differenze tra donazione di sangue intero e plasma, mentre il restante 21% afferma di conoscere abbastanza bene le differenze mediche tra le due pratiche.

Per quanto riguarda i motivi che ostacolano l’idea di diventare donatori di plasma, i problemi di salute (54%) hanno il sopravvento su una sensazione di paura (22%), sul non averci mai pensato prima (12%) e sulla mancanza di tempo (8%). Il senso di paura per gli aghi è prevalente nella fascia dei più giovani (18-34 anni), mentre le problematiche di salute incidono soprattutto sulle donne e su chi ha tra i 45 e i 60 anni.

Un dato sicuramente positivo riguarda AVIS e la percezione della donazione: non solo il simbolo e la mission di AVIS sono largamente conosciuti, ma in generale la maggioranza ritiene la donazione un gesto di solidarietà e altruismo, nonché un gesto di responsabilità sociale.  

È da questi presupposti che parte la nuova campagna di AVIS, volta a informare e a diffondere la cultura del dono del plasma attraverso la sua caratteristica principale: il colore giallo. 

«Questa campagna è la prima nel suo genere in Italia e punta a ricordare a tutti, donatori e non donatori, quanto sia importante per il nostro sistema trasfusionale e i nostri pazienti la donazione di plasma. Abbiamo bisogno di sempre più volontari, complice anche il calo demografico, ma necessitiamo soprattutto di donazioni programmate e pianificate, che vadano realmente incontro ai bisogni trasfusionali dei nostri ammalati»

Presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola